Il Rapporto Immobiliare Residenziale 2017 dell’Agenzia delle Entrate ha mostrato dati davvero interessanti sulle compravendite delle case. In base a tali dati, infatti, nel corso del 2016 si è registrato un più 18,9 per cento nell’acquisto e nella vendita di immobili abitativi. Un dato che conferma il momento positivo del mercato italiano e che per il terzo anno consecutivo fa registrare una crescita nelle compravendite.

Contestualmente alla percentuale di compravendite di case cresce anche il valore complessivo delle operazioni, che passa dai precedenti settantasei miliardi di euro agli attuali ottantanove. Stabili invece i nuovi contratti di locazione mentre crescono le case che vengono acquistate attraverso la stipulazione di un mutuo ipotecario (+27,3 per cento rispetto all’anno 2015).

Altro dato interessante che viene messo in rilievo nel Rapporto dell’Agenzia delle Entrate riguarda la superficie degli immobili ad uso abitativo acquistati e venduti nel corso del 2016: leggermente in crescita anch’essa, che passa da 105,2 a 106,6 metri quadrati. Stabile invece la durata media dei mutui richiesti per l’acquisto di una casa, che resta a 22,5 anni.