(Finanza.com) Terza settimana consecutiva con il segno meno, la serie negativa più lunga dallo scorso aprile, per le scommesse nette lunghe sulle materie prime. È quanto emerge dai dati diffusi dalla Commodity Futures Trading Commission. Nella settimana al 23 ottobre le posizioni nette lunghe, quelle cioè rialziste, sulle commodity, hanno fatto segnare un rosso dello 0,2% a 1,18 milioni di contratti, il livello minore dallo scorso 24 luglio. Il dato relativo l’oro ha registrato il calo maggiore in tre mesi mentre le posizioni nette lunghe sul greggio sono scese del 17% a 138.340 contratti. Tra i coloniali, le posizioni nette corte sul caffè sono salite del 23% a 16.060 contratti.