Che vuol dire commissariare una banca? Vuol dire che Bankitalia a seguito di segnalazioni e verifiche ha individuato delle irregolarità commesse da un istituto di credito e intende per questo vederci chiaro mettendo in stand by la reggenza in essere. E’ accaduto anche per la Tercas. 

Cos’è la Tercas? La Cassa di risparmio della provincia di Teramo. Il commissariamento è una notizia fresca per questo molti clienti dell’istituto di credito in questione potrebbero non aver ancora ricevuto la lettera di “rassicurazioni” del presidente.

La decisione di Bankitalia è arrivata in seguito all’ispezione della Vigilanza nell’istituto presieduto da Lino Nisii. L’istituto di credito, in realtà è sotto osservazione da un pezzo, visto il coinvolgimento nel procedimento penale della Procura di Roma.

Tutto ruota attorno al fallimento del gruppo immobiliare di Raffaele Di Mario che presiede la Di.Ma Costruzioni. Il gruppo immobiliare avrebbe acquistato nel lontano 2004 la vecchia sede della DC all’Eur procurandosi un buco nel bilancio di circa 500 milioni di euro.

Ma Di Mario ha una serie di società creditrici tra cui figura anche la Tercas che ci rimette circa 23 milioni di euro. Un bel gruzzolo se si considera la dimensione “regionale” della banca, operativa sul territorio italiano con 165 sportelli, 5,3 miliardi di attivo e ben 1200 dipendenti.

L’operatività, al momento, non è compromessa e Nisii ha comunicato ai correntisti e mutuatari l’accaduto.