La lavastoviglie è un elettrodomestico che a differenza di forno o ancora di più del frigorifero, rappresenta un surplus nella gestione della casa. In quanto il suo utilizzo non è assolutamente indispensabile. Ma la modernità impone il suo impiego; e come tutti gli apparecchi presenti in casa, il suo impiego andrà ad incidere sulla bolletta a fine mese.

Ma se usata in maniera corretta, si possono contenere i consumi. Vediamo come.

Con le nuove tariffe biorarie, dopo le ore 20 (oppure 21,00 a seconda del contratto), il costo dell’energia si abbassa notevolmente. Sarà quindi utile avviare la lavastoviglie nelle ore di maggior convenienza; sopportando il piccolo rumore che potrà generare durante il suo uso.

Un seconda indicazione, è quella di non avviare per poche stoviglie presenti, ma dare l’invio solo una volta che questi è davvero piena. Quindi per un nucleo famigliare composto da due sole persone, è facile che si possa riempire solo dopo due giorni. Quindi sarà corretto caricare le stoviglie, piatti e posate, utilizzati per colazione, pranzo e cena, e una volta davvero carica dare l’avvio; ma solo nelle ore in cui la nostra tariffa bioraria ci permette il vero risparmio. Differente sarà nel caso di un nucleo familiare di 4 persone: è molto probabile che sia necessario azionarla tutte le sere. L’importante è come detto, che sia davvero piena e che venga azionata solo nelle ore di maggior risparmio.

Publiredazionale by Enel Energia #unmotivoinpiù