Gli sprechi di energia nei locali pubblici, sono un elemento che incide pesantemente nel triste bilancio dei consumi incontrollati di una attività. Basti pensare,ad esempio, all’illuminazione che si spreca spesso tra le sale di un ristorante.

Uno dei locali che è spesso illuminato inutilmente è il bagno. Se consideriamo ad esempio un ristorante, l’illuminazione della sala da pranzo è indispensabile costantemente, sopratutto nelle ore notturne; mentre il locale bagno necessita di illuminazione nello stretto tempo necessario che se ne fa uso.

Per riuscire ad ovviare agli sprechi che spesso si registrano nel locale bagno, è sufficiente installare un sensore con rilevatore di movimento, il quale darà l’input di accessione solo nel momento in cui si registra un movimento (come ad esempio l’apertura della porta del bagno stesso). In questo modo, una volta abbandonato il locale si eliminerà il consumo energetico, che sarebbe rimasto costante senza l’uso del sensore.

photo credit: Giulia van Pelt via photopin cc

Publiredazionale by Enel Energia #unmotivoinpiù