Sembrerà un assurdo, ma la posizione degli elettrodomestici incide pesantemente sul loro consumo. Sopratutto per quelli che generano calore e frescore. Evidente quindi che che gli apparecchi interessati potrebbero essere frigorifero e forno.

Per quanto riguarda il frigorifero, è consigliabile posizionarlo lontano da quelle che sono fonti di calore. Quindi cerca di tenerlo lontano dl forno, dai radiatori, dalle finestre, dai fornelli, andando a cercare i punti più freschi della cucina. Questo non inciderà sull’attività del frigorifero stesso, in quanto la sua regolare attività non sarà minata da agenti esterni.

In quanto un interferenza sulla produzione di frescore per gli alimenti, inciderà sulla richiesta di energia e quindi sui costi della bolletta. come sempre, più energia è richiesta da un apparecchio, maggiore saranno i costi addebitati.

Inoltre, assicurarsi che vi sia una spazio sufficiente dietro il frigo. L’ideale sarebbero dieci centimetri. Stesso discorso per la parte alta e la base del frigorifero: arieggiato senza che nulla interferisca con il ricambio d’aria. Così facendo renderà al meglio e di conseguenza non richiederà un quantitativo elevato di energia.

Publiredazionale by Enel Energia #unmotivoinpiù