Come abbiamo visto nel precedente post, si possono ridurre i consumi del frigorifero semplicemente andando a posizionare in maniera corretta i cibi all’interno degli spazi, e comunque cercando di evitare un sovraccarico di prodotti.

Per quanto riguarda il congelatore, invece, la gestione degli spazi è totalmente diversa, in quanto maggiore sono i prodotti conservati, minore è l’energia consumata.

Questo è dovuto al fatto che un quantitativo maggiore di cibi e comunque prodotti, necessita molta meno energia per raggiungere il punto di gelo e mantenerlo successivamente; ciò significa un risparmio in bolletta in termini di consumi e quindi di costi.

Chiaro che bisogna comunque avere la cura di non addossare nulla lungo le pareti dell’apparecchio stesso, per evitare che gli stessi si possano “attaccare” contro le stessi pareti, per rendere poi scomodo il distacco. Inoltre è consigliabile mantenere vicini e a contatto i prodotti salvo però non ammassarli l’uno contro l’altro per evitare fastidiosi distacchi in caso di utilizzo del singolo prodotto.

Publiredazionale by Enel Energia #unmotivoinpiù