fasce-orarie-energia

Come risparmiare energia in casa: ecco i prezzi dell’energia per fasce orarie

Per venire in contro ai consumatori, le aziende di fornitura di energia hanno studiato un piano di consumi a fasce orario, in modo da garantire forti ribassi sui prezzi applicati, a seconda della fascia oraria di utilizzo.

Questo sistema, introdotto in Italia da non molti anni, era già in voga fin dagli anni ’60 in paesi come Francia, Germani, Inghilterra, che così facendo sono riusciti a spalmare i consumi durante tutto l’arco della giornata, ed evitando così i picchi che avrebbero potuto causare criticità nell’impianto.

In Italia è stata l’Autorità per l’energia elettrica ed il gas a regolamentare i consumi secondo tre fasce orarie ben distinte:

  • La prima fascia ovvero la più costosa, va dalle ore 8 alle 18;
  • la seconda quella meno costosa ha una darata che varia a seconda dell’operatore con cui avete stipulato il contratto. In generale, comunque, va dalle ore 19/10 alle ore 7/8, e per tutta l’intera giornata di sabato, domenica e festivi.

Basta quindi una attento e programmato avviamento degli elettrodomestici dal consumo più elevato, come forno, lavatrice o lavastoviglie, per garantirsi un interessante risparmio in bolletta.

Publiredazionale by Enel Energia #unmotivoinpiù

Lascia il tuo commento