Portare l’acqua ad ebollizione è una operazione che si effettua non solo per la classica cottura dell’acqua, ma anche per la preparazione di tisane, tè, oppure infusi.

Per risparmiare energia è necessario ridurre i tempi di ebollizione. Per fare ciò si possono adottare tecniche tanto semplici, quanto efficaci. Un primo suggerimento è quello di adottare un bollitore elettrico a risparmio energetico, che senza dubbio taglia i tempi di riscaldamento, permettendo così di ridurre i costi in bolletta.

Altra soluzione è quella di adottare un bollitore a gas, che senza dubbio anticipa il punto di ebollizione rispetto alla classica pentola, il quale può essere posizionato su un calorifero durante nei mesi invernali, quando il riscaldamento è in funzione. Per poi terminare il riscaldamento per pochi secondi, sul fornello.

photo credit: my stification via photopin cc

Publiredazionale by Enel Energia #unmotivoinpiù