Imparare come risparmiare acqua in casa è operazione strettamente necessaria per andare a tutelare tutta una serie di situazioni di cui abbiamo avuto già modo di parlare in occasione dei consigli su come risparmiare energia elettrica oppure gas e in generale su tutte le fonti che comportano una spesa.

Essere in grado di conoscere tutti i piccoli ma fondamentali segreti per sapere come risparmiare acqua in casa è utile prima di tutto per evitare esborsi inutili di somme di denaro e poi per tutelare una risorsa preziosa come solo l’acqua può essere. Fra tutte le ricchezze naturali di cui disponiamo, l’acqua è certamente una delle più preziose in assoluto: è sinonimo di vita e come tale va rispettata il più possibile.

Come risparmiare acqua in casa: i consigli

A tal proposito si possono seguire alcuni consigli molto utili, grazie ai quali sarà facile imparare come risparmiare acqua in casa: gesti utili sia per l’ambiente sia per il nostro portafogli.

Una delle peggiori abitudini che molti di noi conservano, è quella di non chiudere l’acqua corrente mentre ci si lava i denti e li si sta spazzolando oppure mentre ci si sta radendo. Chiudere l’acqua quando non occorre permette di risparmiare grossi quantitativi di questa preziosa fonte naturale. Lo stesso dicasi quando ci si fa la doccia: non occorre perdere tempo sotto il getto d’acqua, anche se questo può essere molto piacevole (in inverno perché calda, in estate perché fredda) e ad ogni modo quest’ultima è preferibile al bagno nella vasca. Occhio anche ai rubinetti che gocciolano: vanno sistemati subito perché alla lunga possono far consumare molta più acqua di quello che crediamo.

Un modo per risparmiare notevoli quantità di acqua è quello di attrezzare il proprio WC installando cassette del water in grado di erogare il giusto flusso di acqua che di volta in volta occorre (ne esistono versioni in cui è possibile optare per il getto da 6 oppure da 12 litri ma è anche possibile trovarne di versioni in cui il flusso di acqua è deciso dal tempo di pressione sulla cassetta).

Altri accorgimenti che permettono di far risparmiare un quantitativo non indifferente di acqua possono essere quello di utilizzare l’acqua del deumidificatore oppure del condizionatore per il ferro da stiro, far partire lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico ed evitare di far scongelare i cibi lasciandoli sotto l’acqua corrente. In quest’ultimo caso molto meglio poggiarli all’interno di una bacinella piena di acqua.