Non sembra aver scoperto nulla di nuovo un giovane ragazzo americano, Aktarer Zaman, che sul suo sito internet, Skiplagged, ha rivelato un piccolo trucco per acquistare voli low cost su internet o tramite altri canali. Diciamo che più che rivelare, Aktarer ha contribuito a rendere ancora più evidente uno stratagemma per spendere meno soldi quando si prenota un viaggio aereo.

Come lui stesso scrive sul suo sito, per risparmiare un bel po’ di denaro basta prenotare il volo fingendo che la destinazione finale, in realtà, sia soltanto uno scalo. In questo modo, stando a quanto testato anche da lui, il prezzo del biglietto calerebbe notevolmente, almeno della metà. Facendo un esempio pratico: se la destinazione finale del viaggio è Londra, al momento della prenotazione questa non deve essere indicata come tale bensì come uno destinazione di scalo.

Tale stratagemma è noto come il trucco della città nascosta, non è possibile attuarlo con tutti i voli e in Europa è una pratica molto più complicata da mettere in pratica rispetto agli Stati Uniti. E non è affatto sconosciuta alle compagnie aeree, che la temono talmente tanto, da aver minacciato di intentare una causa civile nei confronti di Zaman e del suo sito (in questo caso a minacciare azione legale è stata la United Airlines).

Secondo quanto affermato dalla United Airlines e da altre compagnie aeree, questo metodo per prenotare voli low cost sarebbe dalle stesse vietato in quanto comporterebbe problemi di sicurezza. E per loro un sicuro danno economico.

(photo by Pixabay)