C’è stata un’asta dei titoli di stato italiani a medio termine ma i rendimenti attesi, inferiori al 6 per cento, non sono arrivati. Ecco quanto riportato dal Ministero dell’Economia. Il Ministero dell’Economia ha avviato l’asta dei titoli del debito pubblico del medio periodo e ha collocato titoli per 7,5 miliardi di euro. Il rendimento dei titoli a 10 e 5 anni è calato ma non è arrivato ai livelli attesi.

Se si prendono in esame i titoli a 10 anni, il loro rendimento è calato dal 7 al 6,08 per cento ma ci si aspettava che scendesse almeno al di sotto del 6 per cento. Stesso discorso per i titoli quinquennali che avevano un rendimento al 6,6 per cento, passato dopo l’asta al 5,39 per cento.

Relativamente alla richiesta dei titoli, è andata bene ma non ci sono stati risultati eccezionali. In tutto ci sono state richieste di titoli pari a 10,5 miliardi di euro. Sul mercato, invece, ci sono finiti titoli per 7,5 miliardi di euro.

Abbiamo detto che si parla di titoli a medio termine.

Il Tesoro ha collocato titoli con scadenza al 2017 e ne ha piazzati per un valore di 3,57 miliardi di euro. Mentre per quanto riguarda i titoli a 10 anni, sebbene ci sia stata una richiesta pari a 2,85 miliardi di euro, ne sono stati piazzati per 2 miliardi. Infine, di titoli in scadenza al 2016 e al 2011 ne sono stati piazzati per un valore complessivo di 1,85 miliardi di euro.