(Finanza.com) Cnh, controllata di Fiat Industrial, ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto per azione pari a 1,47 dollari, in aumento dell’11% rispetto agli 1,33 dollari dell’analogo periodo dell’anno scorso. L’utile netto è così aumentato del 10,9% a 355 milioni di dollari contro i 320 milioni di un anno fa. I ricavi sono cresciuti del 3% a 5 miliardi di dollari (+9% a cambi costanti). Nonostante un clima economico incerto nelle zone in cui l’azienda opera, l’effetto negativo legato al cambio dell’utile in dollari Usa e le cattive condizioni atmosferiche negli Stati Uniti, la società statunitense ha confermato i target per il 2012 che prevedono un progresso del 5% del fatturato e un margine operativo superiore all’8,6%.