La città più cara del mondo è risultata essere Londra. L’ha stabilito un rapporto dell’agenzia immobiliare Savills, che ha elencato le 12 metropoli più “salate” in base a criteri che riguardano il costo della vita e del lavoro. A Londra, ad esempio, ogni lavoratore spende circa 120 mila dollari per affittare un appartamento e l’ufficio.

Londra scavalca Hong Kong, che era risultata la città più costosa del 2013 e che quest’anno si è invece piazzata al secondo posto. Seguono New York, Parigi, Sydney, Shangai e Rio de Janeiro (quest’ultima la meno competitiva secondo Savills). A chiudere la classifica Mumbai (India), il cui costo si aggira intorno ai 29 mila dollari l’anno.

Sebbene Londra abbia sorpassato Hong Kong però, la metropoli asiatica continua a detenere il record del costo annuale per la sistemazione residenziale e lavorativa, stabilito nel 2011 con la cifra di 128.000 dollari l’anno a lavoratore. Nessuna delle grandi città italiane compare nella classifica di Savills.

photo credit: Pikakoko via photopin cc