(Finanza.com) Il rallentamento dell’economia cinese è destinato a durare. “Riteniamo –ha dichiarato KimEng Tan della divisione AsiaPacifico di Standard & Poor’s- che il rallentamento si intensificherà nel quarto trimestre e nei mesi successivi assisteremo ad una stabilizzazione dell’economia”. Le esportazioni del Dragone dovrebbero stabilizzarsi l’anno prossimo “in corrispondenza dell’attenuazione della crisi europea” e ci sono margini per un incremento della domanda interna “se la situazione occupazionale registrerà un miglioramento”. Secondo S&P’s la crescita cinese dopo il +7,5% di quest’anno, nel 2013 e nel 2014 salirà all’8%.