Lavorare stanca, ma non tutti visto che nel mondo ci sono molte differenze sia di salario che di ore lavorate per singolo cittadino. L’Ocse ha cercato di dare una visione completa dell’argomento, noi vogliamo approfondire in quali nazioni si trascorre più tempo in ufficio, in fabbrica o in qualsiasi altro luogo di lavoro.

La cosa che ha fatto discutere in questi giorni è la scoperta che nel nostro paese i lavoratori guadagnano molto meno dei colleghi di altri paesi dell’UE ma al di là del salario è molto interessante capire anche il carico di ore di lavoro dei nostri concittadini.

Se volete conoscere il gap tra i salari, potete leggere un articolo dedicato proprio alla condizione salariale italiana.

L’Ocse però, nel suo studio, spiega anche che dei 34 paesi che fanno parte dell’Organizzazione, chi lavora di più sono i sudcoreani. Per loro si parla di 2.193 ore di lavoro in un anno. Molto distanti dalla media italiana: 1.778 ore.

In realtà, non sono gli italiani quelli che lavorano meno – in termini di ore – in Europa. In fondo alla classifica, infatti, ci sono l’Olanda con 1.337 ore e la Germania con 1.408 ore.

Sul podio, invece, dopo i sudcoreani ci sono i cileni che lavorano ben 2.068 ore all’anno e poi ancora i Greci con le loro 2.017 ore medie annue.