In qualità di sostituto di imposta, quale ente previdenziale, l’INPS è chiamato ad inviare ogni anno la Certificazione Unica (CU) entro il 31 marzo ai soggetti titolari delle prestazioni pensionistiche, previdenziali, assistenziali e a sostegno del reddito gli emolumenti corrisposti nell’anno d’imposta di riferimento e entro il 7 marzo all’Agenzia delle Entrate.

Dunque la Certificazione Unica può essere richiesta da tutti i cittadini che hanno percepito dall’INPS redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di pensione, redditi lavoro autonomo, redditi di provvigioni e redditi di altra natura. Nel caso in cui l’INPS abbia erogato più di una prestazione, l’Istituto elaborerà un unico modello che certifica tutti i redditi percepiti.

Per ottenere la CU INPS è possibile:

  • accedere al servizio online Certificazione Unica 2017 – accessibile dal Menu Servizi on line del portale web o tramite smartphone e tablet scaricando gratuitamente l’app Inps-Servizi Mobile – che consente di visualizzare e stampare la Certificazione Unica. Sono necessarie credenziali SPID, oppure il PIN INPS o la Carta nazionale dei Servizi;
  • i pensionati possono accedere alla certificazione unica anche tramite il servizio Cedolino pensione e servizi collegati;
  • chiedere la spedizione della CU a domicilio al contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • recarsi presso le strutture territoriali dell’INPS ed ottenere la CU direttamente allo sportello o tramite le postazioni self-service;
  • affidarsi agli enti di patronato e intermediari dell’Istituto per richiedere la CU attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;
  • inviare richiesta mediante Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo richiestacertificazioneunica@postacert.inps.gov.it completa di copia del documento di identità del richiedente. La Certificazione Unica sarà inviata alla casella PEC utilizzata per la richiesta;
  • recarsi presso Comuni e altre PA che hanno sottoscritto un protocollo con l’INPS per l’attivazione di un punto cliente di servizio.

Per i cittadini di oltre 85 anni titolari di indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione, è stato pensato il servizio “Sportello Mobile”: il cittadino riceverà un’apposita comunicazione con i recapiti telefonici di un operatore della sede territorialmente competente, per richiedere la spedizione della Certificazione Unica al proprio domicilio.

I pensionati residenti all’estero possono richiedere la certificazione, fornendo i propri dati anagrafici e il codice fiscale ai seguenti numeri telefonici: (+39) 06 59058000 o (+39) 06 59053132, dalle 8 alle 19 (ora italiana).

La Certificazione Unica può essere richiesta anche:

  • da persona delegata, fornita di copie dei documenti di riconoscimento dell’interessato e del delegato;
  • dagli eredi del titolare deceduto, presentando una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e copia del proprio documento di riconoscimento.

Per maggiori informazioni consultare il sito INPS.