Nuovo calo delle vendite di cellulari a livello mondiale, nonostante la categoria degli smartphone continui a registrare nuovi aumenti. Nel secondo trimestre del 2012, sono stati venduti 419 milioni di cellulari, ossia il 2,3% in meno rispetto all’anno prima. Gli smartphone, invece, che rappresentano quasi il 37% delle vendite di cellulari, registrano un aumento delle richieste del 42,7%.

Lo ha reso noto Gartner, la società di ricerca specializzata nel settore tecnologico. “Il difficile contesto economico  – ha spiegato l’analista Anshul Gupta – e il fatto che gli utenti aspettino gli aggiornamenti per poter approfittare di dispositivi di sempre più alto profilo hanno rallentato la domanda in tutti i mercati”. Secondo l’esperto, a trainare il mercato dei cellulari anche nei prossimi mesi saranno gli smartphone, grazie al lancio di nuovi modelli.
 
Tra i principali produttori, Samsung continua a estendere la sua quota di mercato: nel secondo trimestre le vendite di suoi telefonini sono aumentate del 29,5%, grazie al nuovo Galaxy S3 che ha venduto 10 milioni di unità nei soli primi due mesi dopo il lancio. E’ calata invece la domanda verso i dispositivi di Apple. Le vendite di iPhone sono diminuite del 12,6% rispetto al trimestre precedente, mentre sull’intero anno sono salite del 47,4%. Il calo trimestrale, secondo Gartner, può essere ricondotto all’attesa per il nuovo iPhone 5 che dovrebbe uscire in autunno.

“Samsung e Apple continuano a dominare il mercato degli smartphone – illustra l’analista di Gartner – coprendo insieme circa la metà della quota di mercato globale e ampliando il divario dagli altri produttori”. “Nella gara per essere il leader di smartphone 2012, Samsung ha costantemente aumentato il suo vantaggio su Apple”.