Cala il numero di ore di cassa integrazione autorizzate nel mese di giugno: siamo a 74,5 milioni di ore, per una diminuzione del 24,3% nei confronti di dodici mesi fa (allora si era giunti a 98,4 milioni, mentre se il termine di confronto è maggio, si registra “una variazione congiunturale pari al -12,7% per il totale degli interventi di cassa integrazione“. Il risultato complessivo è il risultato di una riduzione della cassa ordinaria, passata da giugno 2013 allo stesso mese di quest’anno dai 28,1 ai 22,4 milioni di ore. In particolare l’Inps registra che “In particolare, la variazione tendenziale è stata pari a -21,6% nel settore Industria e -16,6% nel settore Edilizia“.

Il calo anche le autorizzazioni per la cassa integrazione straordinaria – passata da 43,6 a 36,5 milioni di ore tra giugno 2013 e 2014 per un -16,4%. Colpisce in particolare la riduzione rispetto al mese di maggio, perché la variazione percentuale, calcolata sui dati destagionalizzati, è del -41,4%. In calo anche gli interventi in deroga – e qualche giorno fa la Camusso denunciava la mancanza di fondi per il loro finanziamento -: a giugno 2014 sono state autorizzate 15,6 milioni di ore, per un -41,5% nei confronti di dodici mesi fa (quando erano state autorizzate 26,7 milioni di ore). Ma attenzione, la destagionalizzazione dei dati mostra una variazione congiunturale pari al +30,6% rispetto al mese precedente.

Per quanto riguarda invece i dati sulle domande di disoccupazione, a maggio 2014 sono state presentate complessivamente 105.484 domande, una riduzione del 20,5% nei confronti dello stesso mese del 2013: allora erano state 132.719 domande.


photo credit: billjacobus1 via photopin cc