Per pagare un determinato prodotto o servizio, si possono usare della carte di pagamento nella cui categoria rientrano anche le prepagate, preferite dagli italiani per lo shopping online, ma afferenti agli stessi circuiti delle carte di credito.Una carta prepagata differisce nelle caratteristiche sia dalla carta di debito, cioè dal Bancomat, sia dalla carta di credito tradizionale per un motivo di base: non è collegata ad alcun conto corrente. Sulla carta prepagata invece si caricano direttamente i soldi.

In realtà, ad essere precisi, dovremmo dire che la carta prepagata è legata ad un salvadanaio elettronico, è tutto molto esplicito quando si fa l’esempio della carta collegata al conto PayPal. Chiaramente rispetto alle altre carte con cui abbiamo costruito il paragone, il pagamento sulla prepagata è scalto subito.

Come anticipato, le carte prepagate sono per certi versi collegate alle carte di credito, nel senso che afferiscono agli stessi circuiti. Le più diffuse sono Visa Electron e MasterCard.

Spesso le carte prepagate, anche a livello terminologico, sono assimilate alle carte regalo, le gift card. Queste ultime però funzionano in modo completamente diverso ovvero sono legate ad un esercizio commerciale e prevedono il caricamento di un certo importo finalizzato alla fruizione di una gamma di prodotti e servizi ben definita: l’esempio classico è la carta regalo del beauty center, valida per una maschera facciale.