L’attività di caregiver, professionale e familiare, oggi è di fondamentale importanza per l’assistenza delle persone gravemente malate o con disabilità invalidanti. Le famiglie che risiedono a Milano o nei suoi dintorni possono rivolgersi agli sportelli dedicati all’attività di assistenza familiare per ottenere sostegno ed avere supporto nell’individuazione di personale specializzato nell’ambito dell’assistenza a domicilio.

Servizio “Care Giver” AFOL

A far incontrare domanda e offerta di personale specializzato nell’ambito dell’assistenza a domicilio è il servizio “Care Giver” di AFOL Metropolitana che fornisce un aiuto alle famiglie (caregiver) che fanno richiesta e gli Assistenti Familiari inseriti nella banca dati dedicata in possesso dei requisiti richiesti:

  • essere residenti/domiciliati in Lombardia;
  • essere in possesso di regolare permesso di soggiorno (per i cittadini extracomunitari);
  • avere maturato un’esperienza lavorativa di almeno 6 mesi documentata nell’ambito del lavoro di cura;
  • essere in possesso di eventuale documentazione attestante esperienze pregresse (REFERENZE);
  • essere in possesso di eventuali titoli formativi: attestato di frequenza per ASSISTENTE FAMILIARE, attestati di qualifica professionale ASA, OSS, OTA;
  • non avere conseguito condanne penali e non avere carichi penali pendenti;
  • percorsi di riqualificazione e orientamento gratuiti nell’ambito di progetti di politica attiva per il lavoro gestiti da AFOL Metropolitana.

Il servizio è accessibile previo appuntamento, di seguito i contatti utili:

  • AFOL Metropolitana – Centro per l’Impiego Milano – Via Strozzi, 9;
  • web : www.afolmetropolitana.it;
  • telefono : 02 7740 5053;
  • email : caregiver@afolmet.it.

 Sportello Badanti del Comune

Un’iniziativa simile è stata attivata anche dal Comune di Milano, con lo Sportello Badanti, nato per assistere le famiglie nella procedura di regolarizzazione contrattuale dell’assistente familiare (rilascio preventivo spesa, preparazione pratiche di assunzione, informazioni in merito al contratto domestico).

Gli assistenti familiari, o badanti, per essere inseriti nella Banca dati Assistenti Familiari dello Sportello badanti del Comune di Milano, devono sostenere, previo appuntamento, un colloquio preventivo volto a definire le proprie capacità e competenze ed essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • maggior età;
  • assenza di condanne penali e procedimenti penali in corso;
  • per gli stranieri permesso di soggiorno e/o permesso di soggiorno di lungo periodo CE valido ai fini lavorativi;
  • attestato di frequenza dei corsi per “Assistente Familiare”, o titolo professionale riconosciuto (A.S.A. – O.T.A. – O.S.S.- diploma di infermiere professionale) e precedente esperienza lavorativa di almeno 6 mesi nell’ambito dell’assistenza alle persone anziane verificabile attraverso referenze scritte;
  • attestato di frequenza a corsi assimilabili a quello di Assistente Familiare e precedente esperienza lavorativa di almeno 6 mesi nell’ambito dell’assistenza alle persone anziane verificabile attraverso referenze scritte;
  • precedente esperienza lavorativa di almeno un anno nell’ambito dell’assistenza alle persone anziane verificabile attraverso referenze scritte e superamento di un bilancio di competenze.

Lo Sportello si trova in il Pio Albergo Trivulzio – Padiglione 13 (ingresso da via Trivulzio 15 o da via Bezzi 10) è aperto il lunedì dalle 8.30 alle 13 e dal martedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30. Per contatti telefonici sono attivi i numeri 02.40297643 e 02.40297644, Fax 02.40297646. Per contatti email l’indirizzo è: sportello.badanti@pioalbergotrivulzio.it.