In vista dell’esodo di Pasqua e Pasquetta e della concomitanza con il ponte del 25 aprile, si verifica un altro rincaro dei prezzi dei carburanti. A riportarlo è Quotidiano Energia, secondo cui il prezzo medio nazionale della benzina venduta attraverso la modalità self service è attualmente di 1,533 euro/litro. Per quanto riguarda il diesel, invece, il prezzo medio nazionale arriva fino a 1,403 euro/litro per alcuni distributori (sempre prendendo in considerazione la modalità di vendita self service).

Non si tratterebbe però dell’ultimo rincaro dei prezzi per i carburanti che ci si aspetta. Gli stessi potrebbero subire un rialzo dopo l’attacco missilistico degli Stati Uniti alla Siria, situazione che crea incertezza a livello internazionale e che potrebbe scatenare l’aumento dei prezzi del greggio. Avrebbero già praticato dei rialzi anche ToltalErg (più 1 centesimo al litro) e Q8 (più 0,5 centesimo al litro sia per benzina sia per diesel).

Secondo le previsioni di Staffetta Quotidiana, per gli italiani che andranno in vacanza a Pasqua spostandosi con l’automobile, il pieno sarà molto più costoso. Secondo i dati diffusi da quest’ultima, infatti, la benzina potrebbe costare in media fino a 1,535 euro/litro mentre il diesel fino a 1,386 euro/litro (in modalità self service).

Per tutti gli aggiornamenti sui prezzi dei carburanti e su eventuali rincari, continuate a seguire Leonardo.it.