Siamo in partenza per le vacanze e se è vero quanto dice Confesercenti che saranno settimane orientate al risparmio, allora non stupisce che ci sia un occhio di riguardo per le variazioni del prezzo dei carburanti. In questo periodo, infatti, sembra ci siano delle buone notizie all’orizzonte. 

Vi è capitato in questi giorni di vedere un po’ di televisione? Campeggia su tutte le reti, la pubblicità dell’Eni che propone presso le sue pompe di benzina, degli sconti eccezionali per il fine settimana.

Nelle stazioni di servizio Eni, da mezzogiorno del sabato alla mezzanotte della domenica, si possono comprare benzina e diesel rispettivamente al prezzo di 1,6 euro e 1,5 euro al litro.

L’operazione “sconto nel week-end, chiamiamola così, ha avuto effetti molto positivi. Fare la benzina da soli e farla nel fin fine settimana, conviene. Ha iniziato Eni ma sembra che stia trascinando in questo vortice di convenienza anche le altre compagnie.

A beneficiarne, chiaramente, ci sono gli automobilisti e in particolar modo i pendolari. I Presidenti di Federconsumatori e Adusbef, Rosario Trefiletti ed Elio Lanutti, hanno commentato così:

Bisogna continuare in questa direzione, rendendo tali iniziative strutturali e continuative e spalmate su più giorni della settimana.

Trefiletti e Lanutti spiegano anche che se le compagnie petrolifere seguissero le loro indicazioni, le famiglie riuscirebbero a risparmiare circa 240 euro all’anno sui carburanti.