Il canone Rai è una tassa in capo a tutti coloro in possesso di un apparecchio atto o adattabile alla ricezione di programmi televisivi.
Le apparecchiature atte e adattabili alla ricezione di programmi televisivi sono specificate nella nota del 22 febbraio 2012 che il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni ha inviato all’Agenzia delle Entrate.

Il canone Rai può essere versato in un’unica soluzione, in due o in quattro rate.
Le scadenze relative alla modalità prescelta sono:
- 31 gennaio 2014 per il pagamento in una unica soluzione annuale;
- 31 gennaio 2014 e 31 luglio 2014 per il pagamento in due rate semestrali;
- 31 gennaio 2014, 30 aprile 2014, 31 luglio 2014 e 31 ottobre 2014 per il pagamento a rate trimestrali.

L’importo totale della tassa Tv per il 2014 ammonta a 113,50 euro e può essere pagato, oltre che a mezzo bollettino postale, nelle tabaccherie, telefonicamente o online con carta di credito, tramite addebito bancario online, con smartphone o tablet o presso gli sportelli automatici Bancomat.
In caso di mancato pagamento sono previste sanzioni pari a 4,47 euro per ritardi fino ai 30 giorni e 8,94 euro per ritardi superiori a 30 giorni.
Se si superano i 6 mesi, alla sanzione devono sommarsi gli interessi di mora (calcolati al tasso legale di riferimento).
La sanzione massima prevista è 619 euro.

photo credit: KoFahu meets the Mitropa via photopin cc