Negli ultimi giorni sta circolando in rete la notizia che la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo avrebbe abolito il Canone Rai con sentenza del 30 dicembre 2013… E’ proprio così? I primi dubbi vengono già leggendo i siti o i commenti che riportano la notizia, visto che non si fa riferimento al numero della sentenza che la Corte avrebbe emesso.

Ad aumentare i dubbi bisogna aggiungere che sul sito della Corte non c’è alcun riferimento a tale sentenza, così come non ci sono riferimenti in proposito sul sito della Rai – ma questo potrebbe essere spiegabile… L’impressione che si tratti di una bufala aumenta leggendo che la Corte avrebbe dichiarato “inammissibile e manifestamente infondato il ricorso presentato dal Governo Italiano che ha imposto di pagare il canone Rai ad un cittadino” – in realtà sono i cittadini che fanno ricorso alla Corte per prelievi che ritengono ingiustificati.

Si possono sollevare altri dubbi leggendo che secondo la Corte il pagamento del canone comprometta “la libertà di informazione“. E se non siete ancora convinti aggiungo che l’ultima sentenza della Corte Europea sostiene il contrario della bufala che sta circolando in rete, e che uno dei primi a lanciare la notizia è stato il Corriere del Mattino, che come recita il disclaimer in fondo ad ogni pagina caricata si tratta di “un sito satirico, e dunque alcuni articoli contenuti in esso sono da ritenere tali“.

VEDI ANCHE
Pagamento canone Rai: quando non si può pagare la tassa
Canone Rai 2014: importo, scadenze e sanzioni

photo credit: dalbera via photopin cc