Ad aprile i consumi petroliferi si sono attestati a 5,1 milioni di tonnellate, il 14,1% (-843.000 tonnellate) in meno rispetto allo stesso mese del 2011. È quanto si apprende da una nota diffusa dall’Unione petrolifera (Up) , l’associazione che raggruppa le aziende del settore della raffinazione e della distribuzione di carburanti.La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) il mese scorso, quando le immatricolazioni di auto sono diminuite del 18%, è risultata pari a circa 2,6 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di benzina e 1,9 di gasolio. Il confronto con l’aprile 2011 evidenzia un calo del 14,8% (-440.000 tonnellate).

Nei primi quattro mesi del 2012, in presenza di un calo delle immatricolazioni del 20,2%, i consumi sono arretrati del 10,6% annuo (-2.489.000 tonnellate) a 20,9 milioni di tonnellate (-11,7% per la benzina, -10,2% per il gasolio).