In netto ribasso il numero di banconote falsificate rintracciate sul territorio italiano. Sulla base dei numeri ufficiali diffusi da Banca D’Italia, nel primo semestre del 2012 l’istituto di via Nazionale ha riconosciuto false 58.516 banconote, che sono state ritirate dalla circolazione. Si tratta di un decremento del 22,8% rispetto al secondo semestre del 2011, nel quale furono riconosciute false 75.819 banconote.

La banconota da 20 Euro la più contraffatta

È quella da 20 euro la banconota preferita dai falsari. Il 50,5% del totale dei falsi individuati nel periodo corrisponde, infatti, a banconote di questa taglia, seguita dal 50 euro (22,3%) e dal 100 euro (21,5%). Detti tagli hanno rappresentato complessivamente circa il 94% del totale. È l’azione continua di sostituzione delle banconote logore in circolazione a consentire di mantenere elevata la qualità del contante e di conseguenza agevolare il riconoscimento ed il ritiro dalla circolazione delle falsificazioni.

Il fenomeno delle banconote false non riguarda solo l’Italia. Come riportato dalla Banca Centrale Europea, nel primo semestre del 2012 sono state ritirate dalla circolazione 251.000 banconote in euro false, il 97,5% delle quali nei Paesi dell’area dell’euro, con un decremento del 19% rispetto al semestre precedente, nel quale ne furono riconosciute false 310.000. Anche nel resto d’Europa le banconote più falsificate sono quelle da 20 euro (42,5%) e da 50 euro (34,5%) che insieme hanno rappresentato il 77% del totale, seguite dalla banconota da 100 euro (17%).