È un franchsing in piena regola, con l’unica differenza che il servizio offerto non è la vendita di abbigliamento, di telefoni o apparecchi acustici ma uno un po’ particolare: la cura dei bambini. “Il Pianeta dei Bambini”, infatti, è un franchising di asili nido attivo nel Nord Italia, nato nel 1999 a Bareggio (Mi) e che conta oggi quindici associati ed è in continua crescita. L’idea è quella di offrire un servizio di qualità a chi deve lasciare i propri figli, realizzando un network di strutture in cui trovare le stesse caratteristiche e garanzie.

Cosa spinge ad aprire un asilo nido

Cristina Malvini, fondatrice della società, evidenzia le caratteristiche salienti di chi apre un asilo nido: “In alcuni casi sono persone che hanno da sempre la vocazione per l’insegnamento e decidono di mettersi in proprio aprendo un asilo, in altri, invece, decidono di reinventarsi dopo la maternità. Spesso diventare mamma è la molla che fa scattare la decisione di mettersi in proprio, in modo da avere orari più flessibili per accudire anche i propri figli senza rinunciare al lavoro. Tra donne poi s’instaura un rapporto di solidarietà, non c’è il desiderio di primeggiare che invece è tipicamente maschile”.

A volte è l’esigenza o la volontà di stare vicini ai figli appena nati a spingere verso questo passo. È questo, ad esempio, il caso di Marta Arduino, mamma di tre bimbi, e titolare del nido Il Pianeta dei Bambini a Meda: “Prima svolgevo tutt’altro tipo di lavoro, poi sono nati i bimbi e abbiamo deciso di trasferirci da Trento in provincia di Milano, a Meda. Qui ho aperto l’asilo, è un’attività impegnativa ma che mi consente di avere orari flessibili per gestire la famiglia. La mia figlia più piccola, poi, lo frequenta così riesco a starle vicina tutto il giorno”.