(Finanza.com) BT rivede al ribasso il proprio outlook per il fatturato dell’anno in corso a causa del “triplo colpo” subito da recessione, regulation e maltempo. Gli utili pre-tasse del gruppo delle telecomunicazioni britanniche sono saliti del 7% a 608 milioni di sterline nel secondo trimestre a causa degli effetti dei tagli di costo. Il dividendo di interim è salito invece del 15% a 3 pence per azione. L’Ebitda però è rimasto piatto, e il fatturato è calato del 9% a 4,5 miliardi di sterline, a causa del rallentamento legato alla situazione europea e alla multa comminata dalla corte d’appello britannica in merito alle tariffe sull’”ultimo miglio”. A completare il quadro, le piogge di quest’anno hanno richiesto la manutenzione di infrastrutture preesistenti, ostacolando la costruzione di nuove reti. Il titolo comunque è positivo e sale a Londra del 6,7%.