(Finanza.com) L’economia brasiliana si riprenderà nella seconda metà dell’anno. A dirlo è il n.1 della Banca centrale Alexandre Tombini. Tombini nel corso di un incontro con i giornalisti ha detto che i recenti tagli al costo del denaro, scesi nelle ultime otto riunioni di tre punti percentuali all’8%, e le misure di stimolo permetteranno all’economia sudamericana di ripartire nella seconda metà dell’anno. Secondo il presidente del Banco do Brasil l’inflazione, al 5,24% a metà giugno, rallenterà la sua corsa in scia dell’andamento dell’economia globale.