Quali sono i brand più influenti in Italia? Ossia quelli che hanno maggiore impatto sulla quotidianità dei cittadini italiani? Secondo la classifica resa nota dall’Ipsos non ci sarebbero dubbi: al primo posto si piazza Google, l’azienda di Mountain View leader nel settore dei motori di ricerca e non solo. Aziende informatiche anche al secondo e al terzo posto dei brand più influenti in Italia: rispettivamente Amazon e Facebook.

La classifica dei dieci brand più influenti è stata compilata da Ipsos partendo da cinque parole chiave che contribuiscono a far accrescere (o diminuire, in negativo) l’infuenza di un’azienda. Queste cinque parole chiave sono l’affidabilità, il coinvolgimento, l’impegno a livello sociale, l’innovazione e la capacità di far tendenza e infine la presenza.

Seguono nella classifica dei brand più influenti nel nostro Paese marchi italiani legati al settore degli alimentari come Parmiggiano Reggiano e Nutella, cui si aggiungono anche Samsung, Microsoft, Ebay, Apple e YouTube.

Da questa indagine della Ipsos emerge un quadro piuttosto chiaro di quali siano le tendenze principali che regolano la quotidianità degli italiani: sempre più legati ad aziende che lavorano su internet, sempre più connessi e digitalizzati. Non è un caso, quindi, che otto su dieci dei brand più influenti in Italia siano proprio aziende del settore tecnologico. Soltanto due fanno eccezione in tal senso e sono aziende legate al settore alimentare.

D’altra parte basta pensare a quanto siano diffusi i cellulari e gli smartphone nel nostro Paese per comprendere quanto internet possa essere diventato preponderante nelle nostre vite, che si tratti di motori di ricerca come Google, di piattaforme social come Facebook o YouTube oppure di aziende che producono prodotti di alta tecnologia come Apple e Samsung.