Ferrari è il brand “più potente al mondo”.
Il Cavallino, secondo la classifica annuale dei 500 marchi più noti al mondo pubblicata ieri da Brand-Finance, è quello ad avere maggiore “influenza”.
Per il secondo anno di fila, Maranello batte colossi dell’economia mondiale quali, ad esempio, Coca Cola e PricewaterhouseCoopers, o Google e Walt Disney, capaci di numeri decisamente più consistenti di quelli della controllante Fiat e da un brand value molto più elevato rispetto a quello attuale del marchio Ferrari (basti pensare ad Apple).

Più di un culto, una devozione. Il brand Ferrari, secondo lo studio di Brand-Finance, ha fatto segnare i punteggi più elevati nella valutazione di un’ampia gamma di aspetti desiderati dai consumatori, quali, appunto, la desiderabilità, l’identità visiva, la fiducia, la lealtà, la presenza in Rete e la soddisfazione dei propri dipendenti: un mix di primati, ha spiegato l’influente società di valutazione dei marchi, che ha permesso al Cavallino non solo di risultare nuovamente il “marchio più influente al mondo”, ma anche di essere uno tra i soli undici ad aver ottenuto il rating AAA+.
“Il Cavallino rampante su sfondo giallo è immediatamente riconoscibile in tutto il mondo – il commento di Brand-Finance ai risultati -, anche dove non ci sono ancora le strade. Nel suo Paese natale e tra i suoi molti ammiratori in tutto il globo la Ferrari ispira molto più della lealtà al brand, più di un culto: è una devozione quasi religiosa”.

photo credit: Maurizio Montanaro™ –  via photopin cc