Il legame tra Apple e il mondo della moda si fa sempre più intenso.
Alla squadra di Cupertino si è aggiunta anche Angela Ahrendts, amministratore uscente di Burberry, emblema del lusso Uk.
Per ingaggiare Ahrendts la Mela ha creato un nuovo ruolo su misura per lei, quello di senior vice president e membro dell’executive team per la supervisione dei negozi del brand più quotato al mondo, compresi quelli online.
Tonfo del titolo della casa britannica alla notizia della nomina.

Il nome dell’ex ad di Burberry, che da metà dell’anno prossimo lascerà la società britannica per Cupertino, va ad aggiungersi a quelli di Paul Deneve, già amministratore delegato di Yves Saint Laurent, impegnato sui progetti speciali (e per ora segreti) di Apple, e Mickey Drexler, ex presidente e amministratore delegato di J Crew, anch’egli entrato a far parte del gruppo dirigente. Scelte che confermano quanto Apple, che da anni gioca tantissimo sull’introduzione di nuove linee nel mercato hi-tech, sia sempre attenta alla moda e al lusso (Tim Cook, ad esempio, siede anche nel cda della Nike).

Angela Ahrendts lascerà Burberry dopo otto anni e con dei numeri davvero invidiabili.
La compagnia britannica ha chiuso infatti il primo semestre con un fatturato di 1,031 milioni di sterline, +14%, e vendite al dettaglio in crescita del 17% (0,69 milioni di sterline). Al suo posto è stato già nominato il direttore creativo Christopher Bailey, che manterrà il doppio incarico.

photo credit: Abdulrahman BinSlmah via photopin cc