(Finanza.com) Il Consiglio di Gestione della Banca Popolare di Milano ha approvato il Piano industriale 2012-15. Il piano prevede al 2015 un calo dei costi operativi del 6% (Cagr 2011-15 -1,6%), un incremento delle commissioni nette del 18% (Cagr +4,1%), un rafforzamento della solidità patrimoniale che porterà il Core Tier 1 dall’8 ad oltre il 9% ed un utile netto consolidato al 2015 di 270 milioni (-614 milioni nel 2011). L’organico da qui al 2015 subirà un taglio di 700 unità.