(Finanza.com) Ubs ritiene che nella seconda parte del 2012 si assisterà a una nuova fase ribassista per l’indice S&P 500. È quanto emerge leggendo il report settimanale di analisi tecnica preparato dalla banca svizzera. Secondo gli analisti la recente correzione dell’indice S&P 500 apre le porte ad un ulteriore ribasso per i mesi di giugno e luglio. In questo contesto l’obiettivo dell’indice S&P 500 è fissato a 1290 e poi 1250 punti. Questi livelli (se raggiunti) non rappresenteranno però i minimi dell’anno visto che per Ubs dopo un terzo trimestre di rimbalzi, negli ultimi mesi dell’anno si potrebbe assistere ad una nuova flessione. Il 2013 sarà invece caratterizzato da una fase toro per mercati azionari e commodity.