Wall Street ha chiuso oggi con dei forti rialzi sulla scia del rimbalzo delle borse europee e delle attese che la Fed possa annunciare delle misure a sostegno della crescita economica al termine della riunione di domani, che vedrà il presidente Bernanke dare delle spiegazioni si quanto deciso nella successiva conferenza stampa. Il Nasdaq ha sovraperformato gli altri indici chiudendo in rialzo dell’1,2%, seguito dallo S&P500 a 0,98% e dal Dow Jones Industrial a +0,75%. Lo S&P500 è salito al massimo dell’ultimo mese.

In rialzo finanziari e tecnologici

Tra i settori che si sono distinti di più oggi ci sono stati il tecnologico ed il finanziario. Tra i primi, Oracle è salita del 3,2% dopo avere annunciato utili nella parte alta del range degli analisti e Microsoft del 2,9% grazie alla presentazione del tablet Surface che dovrebbe fare concorrenza all’iPad di Apple. Tra i finanziari, il cui indice di riferimento è salito del 2%, Bank of America è avanzata del 4,5% per la decisione dell’agenzia federale sui mutui di bloccare il provvedimento che avrebbe costretto le banche a ricomprare i mutui per le preoccupazioni che questo avrebbe potuto portare ad un restringimento dei criteri per l’accesso al credito.

Il rialzo dei permessi per costruzioni, nonostante il calo superiore alle attese delle costruzioni di nuove case, non ha dato un grosso slancio alle società immobiliari, con Lennar che ha chiuso a 0,2%. FedEx è salita del 2,82% dopo che la società ha annunciato utili migliori delle attese, seppure a fronte di ricavi inferiori.