(Finanza.com) L’umore rimane negativo sulle principali Borse europee, orfane di Wall Street che resterà chiusa in scia all’arrivo a New York della tempesta tropicale Sandy. La peggiore in Europa è Piazza Affari, con il Ftse Mib che cede l’1,56% a 15.342,24 punti, seguita dal Cac40 che lascia sul terreno lo 0,9%. In rosso anche l’Ibex che indietreggia dello 0,56% a 7.715 punti e il Ftse100 che cede oltre mezzo punto percentuale. “Riteniamo che il sentiment negativo sui mercati sia sempre legato all’incertezza degli investitori sull’evoluzione della crisi debitoria – commentano da IG – Esistono ancora forti dubbi sulle tempistiche e sulle condizioni della richiesta di aiuti internazionali da parte del Governo di Madrid, necessaria per sbloccare il piano di salvataggio. Sono così tornate ad aumentare le tensioni sui debiti dei paesi periferici. Il differenziale di rendimento tra il decennale spagnolo e il bund tedesco è salito a 416 punti base, quello tra il decennale portoghese e il bund a 660 punti base”.