(Finanza.com) Inizio di settimana debole per i listini del Vecchio continente, appesantiti dall’apertura piatta di Wall Street alle prese con la stagione delle trimestrali societarie. L’attenzione degli investitori è rivolta Oltreoceano anche per l’ultimo dibattito televisivo, in programma nella notte italiana, tra Barack Obama e Mitt Romney. Secondo il sondaggio Wsj-Nbc, ora tra i due candidati alla Casa Bianca c’è una perfetta parità di consensi. A Londra l’indice Ftse ha chiuso in calo dello 0,22 a 5882 punti, a Francoforte il Dax ha ceduto lo 0,71% a 7328 punti e a Parigi il Cac40 è sceso dello 0,61% a 3483 punti. Negativa anche Madrid, dove l’Ibex ha lasciato sul parterre lo 0,46% a 7877 punti. Ieri nelle due regioni autonome della Spagna, Galizia e Paesi Baschi, si sono tenute le elezioni regionali. In Galizia ha vinto il Partito Popolare del premier spagnolo, Mariano Rajoy, dando così un segnale di sostegno al governo dopo le pesanti misure di austerità. Nei Paesi Baschi si è invece confermato alla guida il fronte nazionalista. Prossimo appuntamento elettorale è il 25 novembre quando si terranno le elezioni in Catalogna. Tra i singoli titoli, in evidenza Veolia Environnement, che ha ceduto a Parigi quasi 5 punti percentuali dopo aver smentito sabato sera una possibile fusione con Suez Environnement.