I maggiori indici azionari asiatici hanno risentito oggi del peggioramento della crisi in area Euro, dove l’esito favorevole all’Euro delle elezioni in Grecia non ha fatto nulla per diminuire le tensioni in Spagna ed Italia. I mercati hanno risentito in particolare del balzo dei rendimenti in Spagna, dove il decennale è salito sopra la soglia del 7%, aumentando le speculazioni che il paese possa essere costretto a chiedere un aiuto a Unione Europea e FMI. Il Nikkei è arretrato dello 0,8%, l’Hang Seng di Hong Kong dello 0,4% mentre il Kospi coreano è rimasto praticamente invariato.

Occhi puntati su G-20 e Fed

L’attenzione degli investitori è ora puntata sulla riunione del G-20, che si concluderà oggi e dalla quale è sinora emerso un impegno generico dei capi di stato a favore della crescita economica, e della Fed, dalla quale potrebbe emergere uno stimolo monetario.

Le società che esportano in Europa sono state ancora una volta al centro dell’attenzione. Esprit Holding, società di abbigliamento che ha l’Europa come il principale mercato, ha perso l’1,8% a Hong Kong dopo avere annunciato che il primo semestre di quest’anno si chiuderà con una perdita. Tra le altre società esportatrici, Canon ha per l’1,4% a Tokyo e LG Electronics lo 0,6% a Seoul.

In Australia, dove l’indice S&P/Asx 200 ha chiuso in calo dello 0,4%, Fairfax ha perso l’8,5% per la notizia che Gina Rinehart, la donna più ricca d’Asia, sta cercando di inserire tre rappresentanti nel consiglio d’amministrazione del secondo giornale australiano per avere il potere di licenziare i giornalisti.