Si prevede una partenza piatta per la Borsa di New York con i future sugli indici statunitensi che viaggiano intorno alla parità. A circa un’ora e mezza dall’apertura, il future sul Dow Jones viaggia in calo dello 0,03%, mentre quello sull’S&P500 segna un rialzo dello 0,03% e il future sul Nasdaq sale dello 0,09%. A pesare sull’umore degli investitori rimane l’incertezza sul fiscal cliff, la cosiddetta “rupe fiscale”, che soffoca l’entusiasmo per l’accordo raggiunto sulla Grecia.

Poco prima di mezzanotte i leader europei hanno raggiunto un accordo con il Fondo monetario internazionale sul debito della Grecia, sbloccando così la tranche di aiuti internazionali il cui versamento verrà ufficializzato nella riunione del 13 dicembre. Non è stato tanto positivo invece l’esito dell’ultimo rapporto dell’Ocse che vede per l’economia mondiale una ripresa esitante e diseguale.

Guardando Oltreoceano, tra gli appuntamenti odierni si segnala il discorso di Ben Bernanke, presidente della Federal Reserve, alle 14.30. L’agenda macro prevede inoltre gli ordini di beni durevoli a ottobre, che dovrebbero registrare un calo dell’1% rispetto al mese precedente, e la fiducia dei consumatori a novembre, attesa in rialzo a 73 punti dai precedenti 72,2 punti.

Tra le società, possibile ritracciamento dei titoli del retail dopo il rally di ieri. Nel pre-market eBay scivola di oltre il 3% dopo aver incassato ieri, nel giorno del Cyber Monday, il giorno dedicato agli acquisti su Internet, un guadagno del 4,88%. Tra le altre storie, ConAgra Foods che ha acquistato la rivale Ralcorp per 6,8 miliardi di dollari. Dall’operazione nascerà un colosso da 18 miliardi di fatturato annuo e con una forza lavoro di 36 mila unità. Si segnala infine Dollar General, che oggi ha fatto sapere che entrerà a far parte dell’indice S&P500 al posto di Cooper Industries a partire da venerdì 30 novembre.