In molti avevano riposto nella Legge di Stabilità 2017 le speranze per un ritorno dell’esenzione del bollo per le auto d’epoca tra i 20 ed i 30 anni, dopo che con la Legge di Stabilità 2015 (legge 23 dicembre 2014 n. 190) sono diventate esenti dal bollo le sole auto di età pari o superiore a 30 anni.

Speranze che però sono rimaste disattese, poiché l’emendamento che proponeva tale misura non ha superato l’esame di ammissibilità da parte della Commissione Bilancio della Camera.

Dunque tutto resta con le attuali regole: la tassa regionale va versata all’Erario ogni anno per ogni auto di età inferiore ai 30 anni, a meno di non essere residenti in una delle Regioni che hanno adottato specifiche delibere per il bollo auto prevedendo sconti per i veicoli ultraventennali.

Tra queste:

  • Provincia Autonoma di Bolzano (Legge Provinciale n.11 del 25 settembre 2015), a decorrere dal 1° gennaio 2016 gli autoveicoli e i motoveicoli, esclusi quelli ad uso professionale, di età compresa da 20 a 29 anni pagano la tassa automobilistica provinciale di proprietà, ridotta del 50%, con periodicità tributaria diversificata in base alla potenza dell’auto;
  • Emilia Romagna, i veicoli storici ultraventennali sono esentati dal bollo auto a patto che l’istanza sia corredata dal Certificato di rilevanza storico e collezionistico;
  • Lazio (Legge Regionale n.11 del 29 luglio 2015), dal 1° gennaio 2016 gli autoveicoli e i motoveicoli, esclusi quelli adibiti ad uso professionale, a decorrere dall’anno in cui compiono il ventesimo anno e fino al ventinovesimo dalla loro costruzione, sono assoggettati al pagamento della tassa automobilistica regionale nella misura ridotta del 10%, a patto che abbiano specifica attestazione dell’ASI, per i motoveicoli dalla FMI;
  • Toscana (Legge Regionale n. 37  del 27 marzo 2015, art. 20), a decorrere dall’1 gennaio 2015, i veicoli ultraventennali  sono assoggettati all’ordinaria tassa automobilistica ridotta del 10%;
  • Provincia Autonoma di Trento (Legge Provinciale n.9 del 3 giugno 2015), dal 1° gennaio 2015 sono esentati dal pagamento della tassa automobilistica provinciale gli autoveicoli e i motoveicoli, esclusi quelli adibiti a uso professionale, di anzianità compresa tra i venti e i trenta anni, classificati di interesse storico o collezionistico, iscritti in uno dei seguenti registri: Automotoclub storico italiano, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico Federazione motociclistica italiana, Registro storico dell’Automobile club d’Italia;
  • Umbria (Legge Regionale n.16 del 19 novembre 2015), dal 1° gennaio 2016 gli autoveicoli e i motoveicoli, esclusi quelli adibiti ad uso professionale, a decorrere dall’anno in cui si compie il ventesimo anno e fino al ventinovesimo dalla loro costruzione, sono assoggettati al pagamento della tassa automobilistica regionale nella misura ridotta del 10% purché iscritti nei Registri Storici ex art.60 CdS (ASI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI) oppure nei Centri specializzati riconosciuti dalla Regione.