Il bollo auto deve essere versato dai possessori di autoveicoli e motoveicoli immatricolati nella Repubblica Italiana, versando la tassa alle Regioni di residenza secondo le scadenze previste. L’adempimento può essere effettuato con diverse modalità.

Come riportato sul sito ACI, il pagamento può essere effettuato:

  • presso le Delegazioni ACI;
  • presso le agenzie di pratiche auto;
  • presso taluni Istituti bancari, anche in modalità ATM (sportello Bancomat) e/o Internet Banking;
  • nelle Regioni Molise, Marche e Sicilia è possibile effettuare il pagamento mediante il servizio home banking e/o presso gli sportelli bancomat (ATM);
  • presso i tabaccai convenzionati con Banca ITB, direttamente collegati al Ruolo Regionale;
  • presso i tabaccai aderenti al polo Lottomatica compilando le apposite schede distinte in:
    1. Scheda A, per autovetture ed autoveicoli ad uso promiscuo soggetti al pagamento della tassa in misura piena;
    2. Scheda B, per autoveicoli ed autovetture che beneficiano di un particolare trattamento fiscale (es.taxi), per gli altri veicoli (es.autobus, autocarri, rimorchi, ciclomotori, ecc.);
  • utilizzando il servizio Bollonet nelle Regioni e nelle Province Autonome convenzionate con ACI (Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Bolzano, Trento),nella Regione Molise e nella Regione Sicilia. Il pagamento si effettua online con carta di credito o tramite PagoPA.
  • presso gli uffici postali:
    1. per i residenti delle Regioni/Province Autonome convenzionate con l’ACI (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Bolzano, Trento) gli Uffici postali attuano la riscossione online, con collegamento agli archivi delle tasse automobilistiche. Per le restanti Amministrazioni, bisogna rivolgersi direttamente alle Regioni stesse;
    2. nei casi in cui non sia possibile il pagamento online, l’utente deve compilare il bollettino sul quale deve essere riportato il numero di conto corrente postale della Regione

Per i versamenti eseguiti alle Poste, nel bollettino compilato a cura dell’utente, vanno riportati i seguenti numeri di conto corrente:

RegioneNumero c/c postale
Abruzzoc/c n. 1677
Basilicatac/c n. 8854
Calabriac/c n. 7898
Campaniac/c n. 7807
Emilia Romagnac/c n. 970400
Lazio//
Pugliac/c n. 3707
Toscanac/c n. 7500
Umbriac/c n. 7062
Prov. aut. Bolzanoc/c n. 3392
Prov. aut. Trentoc/c n. 3384

Fonte: ACI.