Il 31 gennaio è il termine ultimo per il pagamento della Tassa automobilistica regionale, detta comunemente “Bollo Auto”, scaduta il  31 dicembre 2012. Per le tasse automobilistiche in scadenza nei mesi successivi a dicembre il termine per il pagamento è sempre l’ultimo giorno del mese seguente.
Dal 1° gennaio 1999 le competenze in materia di tasse automobilistiche sono state trasferite alle Regioni a statuto ordinario ed alle Province autonome di Bolzano – Alto Adige e di Trento. Queste possono anche affidare a terzi le attività di controllo e di riscossione delle tasse automobilistiche, mentre per alcune Regioni a statuto speciale delle funzioni sono svolte direttamente dal Ministero delle Finanze.

Il cittadino proprietario di un auto potrà versare l’importo dovuto presso le delegazioni Aci, gli uffici postali, i Tabacchi, le Agenzie pratiche auto, e attraverso i servizi Atm, Internet-Banking e Bollonet. I residenti nelle regioni Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia e Veneto, tuttavia, devono fare a meno anche quest’anno dei canali online Atm, I-Banking e Bollonet, mentre a quelli della regione Liguria conviene prima scrutare la lista degli istituti di credito convenzionati per poter usufruire dei circuiti Atm e Internet-Banking.
In alcuni uffici postali, ancora, il versamento può essere effettuato indicando all’operatore di sportello solo il numero di targa del veicolo, in altri, invece, l’utente deve compilare il bollettino sul quale deve essere riportato il numero di conto corrente postale della Regione.

photo credit: Thomas Hawk via photopin cc