(Finanza.com) “Gli Stati Uniti sono entrati in un’altra fase di rallentamento, con dati sempre più preoccupanti nelle ultime settimane soprattutto per quanto riguarda l’occupazione, ma sembra improbabile il caso di una nuova recessione”. Bob Doll, Ceo di Blackrock, è d’accordo col magnate di Berkshire Hathaway Warren Buffett, nello scongiurare per il prossimo futuro una nuova recessione statunitense, prevedendo invece una crescita del 2-2,5% per gli Usa, per il momento. “Oggi il background economico è più forte rispetto al 2010-2011, grazie anche alle politiche delle maggiori banche centrali globali, più reattive che in passato alle problematiche deflazionistiche”. Inoltre, secondo Doll, il mercato immobiliare statunitense comincia a migliorare.
I problemi sui problemi finanziari vengono invece delle preoccupazioni sulla stabilità nell’Eurozona e sul possibile contagio che inibiscono gli investimenti in asset del Vecchio continente. “Restano poco chiari i prossimi passi dell’Eurozona”, ammonisce Doll, “ma crediamo che ci siano ancora opzioni per la Bce per la ricapitalizzazione del sistema bancario tramite l’accelerazione dei programmi di acquisto di bond e la limitazione del rischio contagio. Più i politici impiegheranno in queste azioni, più costerà nel lungo termine. Nonostante i rischi crediamo comunque che il debito europeo sarà moderatamente contenuto, e che i rischi siano già prezzati dai mercati globali, con la possibilità di una ripresa in caso di condizioni stabili o migliori di quelle presenti”.