In caso di contraffazione, furto o smarrimento della nostra carta di credito il primo passo da fare è quello di bloccare la sua operatività per evitare danni – se ci sono degli addebiti illegittimi bisognerà poi contestarli compilando un modulo che basta scaricare dal sito della società emittente se vogliamo ottenere il rimborso del maltolto (in tutti i casi bisogna anche ricordare che sarà necessario sporgere denuncia ai Carabinieri oppure alla Polizia). Che numero devo fare in questi casi? Se sulla carta c’era il logo della nostra banca è necessario chiamare il numero verde fornito dalla banca per bloccare le carte di debito e pagamento. In genere bisogna telefonare al numero verde della propria banca anche nel caso in cui la nostra carta faccia sia da bancomat che da carta di credito – l’elenco completo dei numeri a cui telefonare in questo caso lo trovate qui.

Se non si rientra nel caso precedente, questo post fa al caso vostro perché qui di seguito potete trovare i numeri telefonici verdi – ovvero gratuiti – delle più diffuse società emittenti carte di credito.

Carta Sì o Servizi interbancari: 800/151616 (per blocchi dall’estero bisogna telefonare al numero +39.02/34980020, se si telefona dagli USA il numero da comporre è 18.004/736896).
American Express: 06/72900347 (per blocchi dall’estero telefonare al numero 800/26392279, tranne alcuni paesi come Australia, Canada, USA 011/800.263.92.279 e Messico 018/001.231.690).
Top Card: 800/900910.
Diners Club: 800/393939 (dall’estero +39/02.32162656).
Agos Itafinco: 800/822056.
Deutsche Bank: 800/207167.
Setefi: 800/825099.
Banca Sella: 800/663399 (dall’estero +39/015.2434614).
Findomestic: 800/866116 (dall’estero +39/02.6084.3768)
Citibank: 800/407704.
Banca Fineco: 800/525252.
Barclays: 800/080030 (dall’estero e da telefono cellulare +39/02.636761).