(Finanza.com) L’Epap, Ente di Previdenza e Assistenza Pluricategoriale degli attuari, dei chimici, dei dottori agronomi e forestali e dei geologi, ha approvato il bilancio dell’esercizio 2011 che si è chiuso con un avanzo positivo per 2,35 milioni di euro. Il patrimonio netto ha raggiunto 11,48 milioni. A fine 2011 la gestione finanziaria, a valori di mercato, ammontava a 521 milioni. A fronte di 56,12 milioni di flussi contributivi si registrano 3,79 milioni di prestazioni previdenziali e assistenziali di cui soltanto 2,3 milioni per pensioni. La gestione finanziaria, improntata alla massima prudenza, ha prodotto nel 2011 un rendimento a valori di mercato, al netto degli oneri finanziari, pari allo 0,88%, con Il benchmark di riferimento superato del 2,22%. Il risultato è stato valutato molto positivamente in relazione sia alla bassissima esposizione al rischio, sia alle condizioni di assoluta incertezza che si sono registrate sui mercati finanziari nel 2011 e che ancora permangono.