Intervenuto al convegno di VeDrò, a Drò, il presidente di Telecom, Franco Bernabè ha detto che “c’è un Gap per la banda larga, l’Italia è indietro in termini di utilizzo di banda larga, ma non è molto indietro in termini di infrastrutture. Infrastrutture che noi disponiamo”. Secondo Bernabè “i programmi che Telecom Italia ha in corso di sviluppo della banda larga ed ultralarga danno tutta la infrastruttura necessaria”.

Pubblica amministrazione arretrata

Secondo il presidente di Telecom “il problema è che la pubblica amministrazione è ancora arretrata, le stesse imprese non utilizzano le potenzialità della rete. Quindi c’è molto da fare nello stimolare l’adozione delle tecnologie innovative”. Il numero uno di Telecom ha osservato che questo è un compito dell’agenzia Digitalia e, ha aggiunto, “credo che sia uno dei compiti del Governo”.

Per Bernabè, “è interessante osservare che il governo ha inserito questo provvedimento in una serie di provvedimenti che hanno come obiettivo lo stimolo dell’imprenditorialità e penso che questo sia effettivamente il problema dell’Italia e il governo ha affrontato il problema nelle sue dimensioni corrette. Il problema è che con la spesa pubblica non c’è la possibilità di ripartire per i limiti che conosciamo, c’è la necessità di un rientro dal debito”. Il modo per ripartire, ha concluso il presidente di Telecom, è quello di stimolare l’imprenditorialità e, secondo Bernabè, è positivo che il programma varato venerdì dal governo contenga ”diversi capitoli di questo progetto di rilancio dell’imprenditorialità in Italia che va, ovviamente, nella direzione giusta”.