La soglia dei 2 Euro per un litro di benzina è sempre più vicina, almeno per gli automobilisti del Centro Italia. La punta massima sul territorio in “modalità servito” ha raggiunto al centro 1,972 Euro al litro, mentre i primati per il diesel (1,81 Euro al litro) e per il Gpl (0,900) spettano al Sud. Nuovi record, quindi, risultato delle quotazioni del prezzo del petrolio sui mercati internazionali e del ribasso dell’Euro nei confronti del Dollaro durante le ultime sedute.

Anche i distributori no-logo ritoccano i prezzi

Quotidiano energia, che rileva quotidianamente l’andamento dei prezzi dei prezzi presso le stazioni di servizio, segnala che la media nazionale per il prezzo della benzina verde è ben oltre 1,860 Euro al Litro mentre per il diesel si arriva a1,77. A rivedere al rialzo i prezzi raccomandati sono stati Esso, Q8 e TotalErg: la prima li ha alzati di 1 centesimo sulla benzina, la seconda di 1 centesimo sul diesel, l’ultima di 1,5 centesimi sulla benzina e di 1centesimo sul diesel.

Il prezzo medio praticato per la benzina in modalità servito va dall’1,854 Euro al litro di Esso all’1,863 di TotalErg, ma anche i distributori no-logo hanno registrato un aumento a 1,791. Per il diesel si passa dall’1,766 Euro al litro di Esso e IP all’1,773 di Q8, con i no-logo a 1,674, mentre per il Gpl è tra 0,860 Euro al litro di Esso e 0,872 di TotalErg (no-logo a 0,822).