Per fare una stima dei costi e del consumo di benzina della propria auto ci si può avvalere di alcuni utili strumenti online. Il primo passo da effettuare è calcolare i chilometri da percorrere magari ricorrendo alla simulazione del percorso su Google Maps (scaricabile anche in versione App gratuita sul proprio smartphone).

Un consiglio utile è quello di studiare il tragitto da percorrere ottimizzandolo in ottica di consumi, ovvero scegliendo l’itinerario che consenta di procedere il più possibile in modo regolare. Nel caso in cui il tragitto lo consenta, meglio scegliere l’autostrada o le strade a scorrimento veloce che quelle cittadine.

Mantenere una velocità costante consente infatti di ottimizzare i consumi di carburante, avvicinandosi a quelli riportatati sul libretto di uso e manutenzione della propria auto. Un’informazione utile, se non indispensabile, per stimare i consumi della propria auto nel percorso selezionato. Ovviamente più l’auto è vecchia più si allontanerà dai parametri indicati sul libretto.

In generale il carburante che si va a consumare dipende dalla cilindrata, dal tipo di carburante (benzina, diesel, GPL) e dal suo costo al litro.

Un utile strumento per effettuare una stima di quanto si andrà a pagare in termini di carburante per un dato percorso è quello offerto da Viamichelin.it: per ottenere una stima dei consumi carburante basta selezionare l’itinerario e inserire la cilindrata della macchina.