C’è chi come Facebook si prepara al debutto in borsa e chi come Benetton dell’omonima azienda, è pronto a dire addio al mercato. Secondo quanto detto dal patron, dovrebbe abbandonare presto Piazza Affari. La famiglia Benetton, ha creato il marchio, ha costruito un impero e ha tentato la fortuna in borsa. Adesso attraverso l’Edizione Holding ha conservato soltanto il 67 per cento del gruppo ma vorrebbe delistare la società e sta valutando una serie di offerte.

L’andamento delle contrattazioni sul titolo della Benetton, attualmente non è in discussione ma nei piani c’è un’offerta pubblica d’acquisto per rendere operativo il delisting. A riguardo si aspetta una comunicazione ufficiale da parte degli organi competenti.

Entro oggi si dovrebbe sapere il destino della Benetton. Intanto soltanto con qualche pettegolezzo finanziario il titolo è volato al +10 per cento e poi è rimasto sospeso nell’attesa delle nuove notizie. Il gruppo si è impegnato a smentire tutto quel che nel web è circolato, soprattutto riguardo una possibile alleanza con la Inditex spagnola che detiene il marchio Zara.

Benetton, per evitare che il titolo perda quota, ha comunicato in anteprima i dati del 2011, anno di crisi chiuso con un lievissimo ribasso pari al -0.4 per cento che equivale a dire che sono stati persi 2,031 miliardi di euro.